in:

E’ prevista entro domani la convalida dell’arresto del 27enne tunisino accusato di aver violentato una connazionale. Presa di posizione del consigliere del Pd, Achille Caropreso.

E’ prevista entro domani mattina la convalida dell’arresto del 27enne tunisino accusato di aver violentato una connazionale 14enne, in un casolare abbandonato di Saliceta San Giuliano. Ieri lo straniero, clandestino, di fronte al Gip si è avvalso della facoltà di non rispondere. Avrebbe poi detto ai suoi legali di aver agito convinto che la ragazza fosse maggiorenne, e consenziente. Intanto la giovane, sotto choc per l’accaduto, è seguita dai servizi sociali del Comune di Modena. “Un supporto necessario, data la drammaticità dell’episodio” commenta il consigliere comunale del Pd, Achille Caropreso. “Quella che invece non è arrivata – sottolinea ancora Caropreso – è l’indignazione di alcuni politici locali, che in questi casi gridano all’espulsione immediata e alla castrazione chimica”. Caropreso avanza quindi il dubbio che il silenzio non sia casuale, ma legato alla nazionalità della giovanissima vittima.


Riproduzione riservata © 2016 TRC