in:

Aveva accompagnato il figlio 16enne alla partita Bologna-Juve, ed è staqto colpito all atesta da un sasso. Ferito gravemente un modenese di 44 anni.

E’ in coma farmacologico, ma non in pericolo di vita, il modenese di 44 anni, tifoso bianconero, rimasto ferito ieri sera, al termine della partita Bologna-Juventus, e ricoverato all’ospedale Maggiore. L’uomo era in compagnia del figlio di 16 anni, ed erano appena usciti dal settore distinti del Dall’Ara, quando in strada, secondo la ricostruzione del ragazzo, sono diventati il bersaglio di un gruppetto di tifosi rossoblù, amareggiati per la sconfitta. Gli aggressori avrebbero cercato di strappare al 16enne la sciarpa con i colori juventini. Il padre, intervenuto, sarebbe stato colpito alla testa da un oggetto scagliato con violenza, forse un sasso. La polizia sta ancora indagando per ricostruire l’accaduto, il tifoso modenese allo stato attuale non risulta avere precedenti o segnalazioni relative agli stadi. Forse già oggi i medici scioglieranno la prognosi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC