in:

Preso anche l’ultimo dei malviventii che, lo scorso aprile, rapinarono un imprenditore di Sassuolo. E’ ritenuto il mandante. La banda voleva soldi per acquistare droga.

Con l’arresto del mandante, la polizia ha chiuso il cerchio attorno alla banda che, il 15 aprile scorso, rapinò un imprenditore di Sassuolo. Antonio Pinto era stato affrontato sotto casa, in Largo Verona, da tre banditi che, pistola in pugno, gli avevano strappato dalle mani una delle due valigette contenenti gli stipendi per i suoi dipendenti. La rapina era stata piuttosto movimentata e l’imprenditore, pur salvando una parte cospicua del denaro, era stato malmenato. I malviventi erano riusciti a scappare con un bottino di circa 10mila euro. Qualche giorno dopo la polizia di Sassuolo aveva arrestato quattro complici, tutti residenti a Castelnuovo Rangone. Questa mattina è finito in carcere un 41enne, sempre di Castelnuovo, ex dipendente di Pinto, ritenuto la mente della banda. Con i soldi della rapina, i malviventi volevano procurarsi della droga.


Riproduzione riservata © 2016 TRC