in:

Ha tentato di sfondare la ventrata di una banca con un’auto ariete senza riuscirci. Intanto un vicino ha chiamato il 113. Ladro in manette.

Ha tentato, questa mattina all’alba, di sfondare la vetrata di ingresso della filiale della Banca popolare di Verona, di via Radici in Monte, a Sassuolo. Ma gli è andata male, due volte. Non solo la vetrata, pur danneggiata, è rimasta in piedi, impedendo all’uomo di entrare per svuotare le casse dell’istituto di credito, ma un residente si è anche accorto di quanto accadeva e ha chiamato il 113. Una volante del commissariato è arrivata subito, e ha arrestato Onofrio Costagliola, 38 anni, pregiudicato, che aveva ancora il passamontagna sul volto per ripararsi dalla videosorveglianza. L’auto usata per l’urto, una Lancia Y10, era stata rubata poco prima a Maranello. Per attivare l’accensione della vettura l’uomo aveva usato uno spadino, ritrovato dalla polizia.


Riproduzione riservata © 2016 TRC