in:

Colpì un cane a morte, di fronte a decine di persone, nella piazza centrale di Carpi. Oggi l’uomo è stato condannato a tre mesi, dopo aver patteggiato.

Condannato a 3 mesi con la condizionale il 45enne che, un anno fa, uccise un cane con 8 coltellate, in piazza Garibaldi, in pieno centro, a Carpi. L’uomo sostenne di aver compiuto l’efferato gesto perchè la bestiola aveva morso il proprio barboncino, qualche giorno prima. Il carpigiano rischiava fino a 8 mesi per minacce, porto d’armi abusivo e uccisione con crudeltà di animale, ma questa mattina ha patteggiato, ottenendo uno sconto della pena. Indignato rispetto all’esito dell’udienza il presidente della Lac, Emilio Salemme, che si è visto respingere la richiesta di costituzione parte civile.


Riproduzione riservata © 2016 TRC