in:

Secondo incidente mortale in meno di 24 ore nel modenese, drammaticamente simile a quello di ieri sera a Sassuolo. Un uomo, in sella alla sua moto, ha perso la vita dopo essersi schiantato contro un camion, a San Donnino.

Un altro morto, in meno di 24 ore, sulle strade modenesi. La vittima è un 38enne di San Cesario, Stefano Sacchi. Anche lui, come i due ragazzi che hanno perso la vita ieri sera a Sassuolo, viaggiava in moto, e anche lui si è scontrato con un camion. L’uomo, alle 8 di questa mattina, viaggiava su via Medicina, da San Vito verso Modena, all’altezza di San Donnino. In corrispondenza del sottopassaggio dell’autostrada si è verificato l’impatto, violentissimo, con un mezzo pesante che veniva da via Vignolese, in direzione opposta, guidato da un 37enne di Castel San Pietro. La moto su cui viaggiava Stefano Sacchi, una Gilera 850, si è subito incendiata. Per lui non c’è stato nulla da fare, nonostante il tempestivo intervento del 118. Secondo una prima ricostruzione dei vigili urbani di Modena, giunti sul posto per i rilievi, e le testimonianze delle persone coinvolte, l’uomo avrebbe tentato il sorpasso di un auto ferma davanti al sottopassaggio, e si sarebbe trovato di fronte il camion, tentando invano di evitarlo.


Riproduzione riservata © 2016 TRC