in:

Aperta un’inchiesta per la morte dell’idraulico di Medolla, morto ieri mattina in un cantiere in centro a Modena. Veberdì i funerali.

Stanno per partire gli avvisi di garanzia per l’infortunio che, ieri mattina, è costato la vita a Franco Marazzi, 55 anni, idraulico di Medolla. Il sostituto procuratore Giuseppe Tibis iscriverà nel registro degli indagati i responsabili delle ditte che in qualche modo erano legate al cantiere di Palazzo Campori, a cominciare dall’azienda marchigiana che aveva fornito il bancale che, cedendo, ha travolto l’operaio modenese. Intanto sono stati fissati i funerali: si terranno venerdì mattina alle 9.30, alla casa del commiato di Cavezzo; la salma verrà poi tumulata nel cimitero di Medolla. Franco Marazzi, sposato con due figli, sarebbe andato in pensione il prossimo dicembre. Martedì, dopo aver passato la notte ad assistere la suocera in ospedale, si era recato nel cantiere di via Ganaceto, a Modena. Verso le 8, è stato travolto da un carico di guaine di catrame che una gru stava trasportando sul tetto dell’edificio.


Riproduzione riservata © 2016 TRC