in:

Sgominata dalla polizia una delle principali organizzazioni che portava droga nel modenese: sequestrati nel corso dell’indagine 11 chili fra cocaina ed eroina. 41 le persone coinvolte, fra italiani e magrebini.

Sei chili e mezzo di eroina, valore sul mercato 240mila euro, e 4,3 di cocaina, prezzo 650mila euro, sono stati sequestrati dalla polizia nel corso di un’indagine iniziata a settembre del 2006 su un ingente giro di droga. In base a segnalazioni di cittadini, controlli delle volanti, la squadra mobile, diretta da Amedeo Pazzanese, è riuscita a circoscrivere un’organizzazione che diventava sempre più potente con il passare del tempo. La banda gestiva tutto il traffico riconducibile al nord Africa, l’eroina veniva fatta arrivare attraverso i soliti canali dal sud est asiatico mentre la cocaina dal sud America. Nel giro di pochi mesi la polizia è riuscita a smascherare alcuni corrieri, stranieri e non solo, e a ricostruire movimenti e dinamiche dell’organizzazione. Alla fine si è scoperto che erano 41 le persone coinvolte, a vario titolo, mentre i vertici erano composti da 15 fra tunisini e marocchini. 10 dei capi sono finiti in carcere, un altro ai domiciliari. Si cercano ancora altri 4 componenti che attualmente sono all’estero, dove, come sempre si occupavano di far partire i carichi di sostanza stupefacente. Le persone finite in manette vivevano tutte le modenese, dove veniva per altro anche spacciata la droga, ma perquisizioni sono state effettuate da Milano fino a Caltanisetta, per seguire tutto il viaggio che solitamente compiva la droga. Gli italiani che appartenevano all’organizzazione avevano un ruolo di secondo piano, corrieri o piccoli spacciatori, e non è escluso che la banda avesse accordi anche con altri gruppi per potersi spartire il territorio. Il questore Salvatore Margherito ha voluto sottolineare l’importanza dell’operazione condotta, anche per il quantitativo di droga che veniva movimentata.


Riproduzione riservata © 2016 TRC