in:

Un chilo di cocaina nascosto nel succo di frutta. Arrestato ieri pomeriggio alla stazione ferroviaria un corriere nigeriano. Valore della droga sul mercato oltre i 400mila euro.

Un 26enne nigeriano, Ize Iyamu Odomamwen, è stato arrestato ieri pomeriggio per detenzione di droga e spaccio. L’uomo, clandestino e senza fissa dimora, faceva da corriere per una ingente quantità di cocaina destinata al mercato modenese del fine settimana. Ad insospettirsi del suo atteggiamento gli agenti della polfer che ieri pomeriggio prestavano servizio in borghese all’interno della stazione di Modena e in piazza Dante. L’immigrato proveniva, infatti, da Milano, nascondendo in un contenitore da succo di frutta di una marca non presente nel nostro paese, un chilo e 80 grammi di cocaina; appena sceso dal treno, intorno alle 17 di ieri, il nigeriano è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza mentre faceva gesti di consenso verso un altro uomo, come se intendesse comunicare, nervosamente, la buona riuscita dell’operazione. A quel punto è scattata la perquisizione. Sul posto è intervenuta anche la volante della Polizia di Stato, che ha portato l’uomo in Questura. Nel brick di succo di frutta erano nascosti ben 98 ovuli di cocaina proveniente dalla Birmania, dai quali si sarebbero ricavate dalle 4mila alle 5mila dosi. Il valore sul mercato modenese sarebbe oscillato dai 400mila ai 500mila euro. Il Questore di Modena, Salvatore Margherito, ha ringraziato gli agenti per operazione e ha affermato che “da oggi in poi l’obiettivo è quello di essere ancora più incisivi”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC