in:

Una Mercedes coupè è stata data alle fiamme in via Ceretti, a Modena. Rinvenuta la tanica di benzina utilizzata dai piromani. Forse è doloso anche l’incendio all’ex Momah di Fossoli

Un boato, un parabrezza in frantumi, e subito dopo le fiamme. Brusco risveglio per i residenti di via Ceretti, zona residenziale del quartiere Crocetta, che questa mattina alle 4,30 sono stati buttati giù dal letto da un atto incendiario compiuto da ignoti. Bersaglio dei piromani un’auto in sosta davanti a un condominio, all’altezza del civico 50. Una Mercedes coupeè nuova di zecca che, nel rogo, è andata completamente distrutta. Danneggiata anche l’utilitaria parcheggiata a fianco della vettura, mentre si è miracolosamente salvata, grazie al vento favorevole, una Opel lasciata dal proprietario a poca distanza. Sono stati gli inquilini del palazzo, scesi in strada prima ancora dell’arrivo di Vigili del Fuoco, a rinvenire sul marciapiede la tanica di benzina utilizzata probabilmente per appiccare l’incendio. Tra le persone accorse, anche lo sfortunato possessore della Mercedes, un giovane di nazionalità israeliana che via in Ceretti si reca abitualmente per trovare la fidanzata. Sull’episodio indagini in corso da parte della Polizia di Modena. Forse doloso anche il rogo divampato, ieri sera intorno alle 20, all’interno del Caffè Noir, il bar ristorante in zona autotrasportatori a Fossoli noto anche come ex Momah. All’interno del locale, che al momento dell’incendio era vuoto, sarebbero state trovate tracce del passaggio dei piromani. Le fiamme hanno annerito pareti e lambito arredi e finestre. I Vigili del Fuoco di Carpi, intervenuti tempestivamente, hanno impiegato circa tre ore per estinguere completamente le fiamme e mettere in sicurezza l’edificio. Sul posto anche i Carabinieri.


Riproduzione riservata © 2016 TRC