in:

3000 metri quadrati di discarica abusiva sono stati sequestrati a Castelvetro dalle Fiamme gialle: decine di automezzi vi erano stati abbandonati. Denunciato il gestore.

Un cimitero si automobili a cielo aperto. Una rimessa non autorizzata dove macchine, integre o a in pezzi, venivano ammassate in attesa di chissà cosa. 3000 metri quadrati di discarica sono state sequestrati dalla Guardia di Finanza in un’area di Castelvetro ed il gestore denunciato per esercizio abusivo. Le fiamme gialle l’hanno individuata nell’ambito della propria attività di vigilanza e repressione della criminalità ecologica. Decine di autocarri, mezzi da lavoro, camper, biciclette, automobili in evidente stato di degrado aggravato dalla presenza di componenti separati degli autoveicoli, tra motori e parti di carrozzeria. Un’area utilizzata abusivamente da tempo: miliari e tecnici dell’Arpa sospettano che al suo interno siano state effettuate demolizioni non autorizzate, contrarie alle normative ambientali, sanitarie e di sicurezza. Al momento, i rilevamenti effettuati non hanno fatto riscontare pericoli specifici di inquinamento.


Riproduzione riservata © 2016 TRC