in:

Furto nella notte all’interno dell’ambulatorio attrezzato dell’Asl del canile comunale di via Nonantolana a Modena.

Ad accorgersi per primo del furto è stato il dottor Raffaele Paone, veterinario dell’azienda sanitaria di Modena, che grazie ad un ambulatorio attrezzato situato all’interno del canile, cura gli animali della struttura comunale, di via Nonantolana a Modena. L’ambulatorio, stamane, si presentava sottosopra: ignoti, nella notte, hanno razziato un condizionatore, un lettore di microcip, un farmaco anestetico e una macchinetta tosatrice per cani. Sono penetrati, forzando la porta situata sul retro, nella struttura di competenza dell’Asl, situata all’interno del canile. Come ci hanno spiegato i volontari del canile, una ventina, per lo più ragazze, che alternandosi, seguono quotidianamente i 250 cani della struttura, i ladri non hanno prelevato, fortunatamente, il computer, il microscopio e gli strumenti chirurgici, utili alla sterilizzazione e alla cura degli animali, che si trovavano nell’ambulatorio. Sul posto per gli accertamenti gli agenti di polizia.


Riproduzione riservata © 2016 TRC