in:

Lavorava a Modena come magazziniere, il 24enne affogato, domenica notte, nelle acque del Gargano, mentre un carpigiano di 54 anni è deceduto in un incidente stradale a Cervia.

Da qualche anno si era trasferito a Modena dove lavorava come magazziniere, Ivan Biscotti, il 24enne morto annegato, la notte di San Lorenzo, nelle acque del Gargano. Il corpo è stato recuperato solo questa mattina, nel bacino d’acqua antistante la spiaggia di Valazzo. Il giovane era stato risucchiato dalle acque la notte di domenica, quando, assieme a un’amica, aveva deciso di fare il classico bagno di mezzanotte. La serata era molto buia e le condizioni del mare erano pessime. Il giovane aveva comunque deciso di tuffarsi. Carabinieri, capitaneria di porto di Vieste e i sommozzatori dei vigili del fuoco lo hanno cercato per ore; solo questa mattina il mare ha restituito il corpo. Ivan Biscotti era nato a Vico Gargano, dove il padre è impiegato come vigile urbano. E non sono ancora stati fissati i funerali di Augusto Mussi, 54 anni, di Carpi, morto a seguito di un incidente stradale avvenuto a Cervia, dove si trovava in vacanza. La salma è ancora ferma all’ospedale di Cesena, in attesa del via libera del magistrato. Augusto Mussi, in sella alla sua moto, una potente Bmw, aveva urtato una moto in fase di sorpasso ed era caduto a terra mentre stava arrivando un’altra auto. Con il fratello Paolo gestiva a Carpi uno studio di consulenza del lavoro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC