in:

La polizia domani sera svolgerà il primo controllo a Castelfranco, con la volante. Grazie agli uomini liberati dall’ex Cpt, in prefettura è stato disposto questo nuovo servizio sul territorio

La polizia domani sera svolgerà il primo controllo a Castelfranco, con la volante. Grazie agli uomini liberati dall’ex Cpt, in prefettura è stato disposto questo nuovo servizio sul territorio….Da domani le volanti della polizia, in accordo con il comando provinciale dei carabinieri e con la prefettura, controlleranno anche Castelfranco. Liberati gli uomini che prestavano servizio al Centro di identificazione ed espulsione, ex Cpt, che ora viene svolto dai soldati dell’esercito, è possibile potenziare il controllo del territorio. Una decina gli agenti che la questura ha potuto recuperare, e che per lo più sono stati destinati alla squadra volante. Così, finalmente, dopo l’arrivo delle fiammanti ed efficientissime 159, ci saranno anche gli uomini a cui farle usare. Il potenziamento permetterà di avere più auto sulle strade, ma anche servizi aggiuntivi, studiati in prefettura, come appunto il fatto che la polizia si sposti fino a Castelfranco che, in quanto zona di confine, presenta più problematiche rispetto ad altre realtà. Il primo turno è stato concordato e fissato per domani, dalle 19 all’una di notte, l’orario in cui è stato ritenuto più necessario aumentare i controlli. Mercoledì l’auto della polizia ci sarà anche al pomeriggio. E già, per un futuro prossimo, si pensa a Nonantola. Anche l’arma dei carabinieri ha potuto recuperare gli uomini che prestavano servizio al Cie, sempre una decina, anche se la metà è tornata a Bologna, al battaglione, da dove erano stati inviati in aggregazione. I militari, con i rientri alla compagnia, e sempre in accordo con le altre forze dell’ordine, potenzieranno i controlli su Modena. Questo almeno per sei mesi, al massimo un anno, il tempo previsto per la presenza dell’esercito, poi si vedrà.


Riproduzione riservata © 2016 TRC