in:

Una donna, impiegata in un ufficio di assicurazioni a Solara di Bomporto, è finita nei guai per avere realizzato a venduto falsi contrassegni assicurativi. Scoperta dai Carabinieri.

Realizzava falsi contrassegni assicurativi, con relative carte verdi. Poi li rivendeva a basso prezzo ad automobilisti di pochi scrupoli che si “accontentavano” di esporre il tagliando “taroccato” per figurare in regola ai controlli stradali, ma che in realtà viaggiavano sprovvisti di copertura assicurativa. Nei guai è finita una donna di 38 anni di Cento di Ferrara, impiegata presso una società di assicurazioni con ufficio a Solara di Bomporto. E’ stata denunciata dai Carabinieri di San Felice sul Panaro per ricettazione continuata e falsità in scrittura privata.


Riproduzione riservata © 2016 TRC