in:

Pare sia questione di pochi giorni e gli anarchici di Libera verranno sgomberati dal casolare di via Pomposiana a Marzaglia. Intanto gli abitanti passano le notti sul tetto per controllare la zona.

E’ arrivata ieri la lettera di notifica per lo sgombero del casolare di via Pomposiana a Marzaglia agli anarchici di Libera. Il documento non contiene un ultimatum preciso, ma invita gli occupanti della struttura a lasciare libero lo spazio. La vicenda è ora giunta agli sgoccioli e si gioca tutto su un contrasto di tipo formale. Il casolare sarebbe, infatti, stato assegnato per sei anni dal novembre del 2002 al collettivo “Gli agitati”, un’associazione di fatto. Il Comune di Modena, dopo aver aperto un tavolo di confronto per una alternativa, non riconosce più ad oggi la presenza del collettivo. Il Comune di Modena ritiene la presenza degli inquilini dello spazio Libera abusiva ed entro pochi giorni provvederà allo sgombero. Gli “Agitati”, secondo il Comune di Modena, non sono riconosciuti come associazione. Gli anarchici di Libera fanno sapere che non opporranno resistenza, ma che non se ne andranno nemmeno spontaneamente da quella che ritengono la loro casa.


Riproduzione riservata © 2016 TRC