in:

Furto da film la notte scorsa, all’ippodromo della Ghirlandina. Ignoti hanno razziato gli uffici della società Modenese Fiere e corse Cavalli che gestisce la struttura poi sono entrati nel bar, dopo aver praticato un buco nel muro. Sono scomparsi a bordo di un’auto di servizio, ritrovata a Paganine.

Se fosse un film, il titolo potrebbe essere tratto dalla commedia Shakespeariana “Molto rumore per nulla”. Nonostante la determinazione con cui i ladri, la scorsa notte, hanno raggiunto il cuore della Società Modenese Fiere e Corse cavalli, all’interno dell’Ippodromo “La ghirlandina” di Modena, il bottino razziato è ben poca cosa: una cassaforte semivuota, dicono i responsabili, e qualche spicciolo. Più ingenti i danni provocati dal passaggio dei malviventi. Secondo una prima ricostruzione di alcuni addetti, che questa mattina hanno scoperto il colpo, i ladri sono entrati dal parcheggio di via Argiolas sfondando la rete di recinzione dietro le tribune. Arrivati agli uffici della Società Modenese, hanno scassinato tre porte, mettendo a soqquadro soprattutto il locale dell’amministrazione, probabilmente in cerca di denaro. Non trovandone molto, hanno prelevato la cassaforte appoggiata a terra, poi hanno preso di mira il bar. Hanno aperto una voragine nel muro sul retro. Un’azione spettacolare quanto inutile, dal bar “Varenne” non è stato infatti portato via nulla. I ladri sono scappati a bordo dell’auto usata dalla Giuria nelle gare di trotto per seguire i concorrenti a bordo pista. Una Chrisler blu marchiata a lettere cubitali “ippodromo”. Un veicolo troppo riconoscibile per fare strada. L’ha trovato la polizia nel pomeriggio, in pessimo stato, abbandonato a pochi chilometri di distanza dal luogo del furto, sotto al cavalcavia di Paganine, in stradello Ponte Ghiotto. Sono in corso indagini da parte degli agenti, mentre i responsabili della società “Modenese” sono al lavoro per riportare la situazione alla normalità e censire gli oggetti mancanti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC