in:

Pioggia, vento e grandine la notte scorsa hanno battuto la Bassa modenese, e non solo. Un temporale estivo, se non fosse per l’intensità, che ha fatto cadere alberi, provocato allagamenti e danneggiato l’agricoltura.

Era circa l’una della scorsa notte quando molti modenesi sono stati svegliati da tuoni, pioggia torrenziale e un forte vento, che in alcune zone ha assunto le caratteristiche della tromba d’aria. Alberi, anche secolari, sono caduti sulla Panaria, a Ravarino, a San Prospero e a Mirandola. Alle 2, sempre a Ravarino, mezzo metro d’acqua correva per le strade allagando scantinati, piani terra e persino la caserma dei carabinieri. Danneggiate da rami spezzati anche auto parcheggiate. I vigili del fuoco di San Felice, Carpi, Modena, e anche i volontari, hanno lavorato tutta notte per togliere gli alberi e i rami dalle strade e svuotare le cantine dalla pioggia. 68 millimetri d’acqua caduta si registravano a San Prospero alle 3 di notte, 53 a Cortile di Carpi, questi rilevati dall’Arpa. E oltre all’acqua e al vento, che hanno battuto l’intera Bassa modenese, in alcune zone, come Carpi e Ravarino, è arrivata anche la grandine. Devastate colture di mais e coltivazioni di viti, tanta la frutta rimasta a terra e la Confederazione italiana agricoltori ha già chiesto di verificare la possibilità di dichiarare lo stato di calamità naturale. I tecnici della Provincia sono già al lavoro per valutare i danni. Si potrebbe parlare di un normale temporale estivo, se non ché da qualche anno questo tipo di fenomeno presenta intensità sempre più spesso anomale, sottolineano all’osservatorio geofisico dell’Università. La mattina si è poi presentata con il solito sole, che continuerà a mantenersi nei prossimi giorni, visto che le previsioni parlano di tempo stabile. Ma ovviamente i temporali non solo esclusi, di quale entità è tutto da vedere. Se non altro servono a ripulire l’aria, che nel modenese ne ha sempre bisogno: solo ieri l’ozono ha registrato i primi sforamenti estivi in quasi tutte le centraline di rilevamento.


Riproduzione riservata © 2016 TRC