in:

Revocati gli arresti domiciliari ad Alfredo Roma, presidente della società sportiva La Fratellanza e della corale Gazzotti, finito nell’inchiesta sugli appalti dei servizi all’aeroporto di Bologna.

Revocati gli arresti domiciliari ad Alfredo Roma, presidente della società sportiva La Fratellanza e della corale Gazzotti, finito nell’inchiesta sugli appalti dei servizi all’aeroporto di Bologna. Dopo l’interrogatorio davanti al gip, il giudice ha ritenuto non esistesse più il rischio di inquinamento delle prove. Le indagini sono state del resto formalmente chiuse. Roma è accusato di aver favorito la Doro group, società che aveva vinto l’appalto, in virtù delle sue funzioni come coordinatore del progetto Galileo presso la presidenza del consiglio dei ministri. La Doro avrebbe eluso normative fiscali e ringraziato Roma per l’interessamento con alcuni regali. I legali del modenese stanno valutando le carte per scrivere una memoria difensiva, ma lo stesso Roma, dicono gli avvocati, chiederà di essere risentito dal magistrato al più presto per ribadire l’estraneità dei fatti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC