in:

Un operaio di 47 anni, di Padova, è morto oggi pomeriggio travolto da un camion. Stava sistemando a terra i coni per effettuare lavori di manutenzione alle siepi laterali.

Damiano Camarella, 47 anni, di Padova, oggi alle 16 si trovava sull’A1, più o meno al casello di Modena sud, dove in direzione nord doveva sistemare tutta la segnaletica per consentire l’esecuzione di alcuni lavori di manutenzione. L’uomo, dipendente della Intergeos che ha in appalto le opere di potatura delle siepi, falciatura delle aiuole e pulitura scarpate, camminava accanto al furgone, guidato da un collega rumeno, che esponeva la freccia luminosa per avvertire i mezzi di spostarsi nell’altra corsia. A un certo punto un camion, guidato da un 50enne di Verona, si è avvicinato all’operaio, lo ha schiacciato contro il furgone e poi lo ha trascinato per qualche metro prima di riuscire a fermarsi. Sul posto è arrivato subito il 118, ma Camarella era morto sul colpo, i sanitari hanno potuto solo constatare il decesso. Il camionista ha detto alla polizia stradale di Modena nord, che ha eseguito i rilievi alla presenza del comandante Annalisa Mongiorgi, di essere stato costretto ad addossarsi al furgone a causa del passaggio stretto di una bisarca, che però gli agenti non sono riusciti a rintracciare. Sottoposto ad alcoltest il 50enne è risultato negativo. L’esatta ricostruzione dell’accaduto è ancora al vaglio degli agenti. Autostrade per l’Italia ha espresso cordoglio ai famigliari.


Riproduzione riservata © 2016 TRC