in:

Il titolare di due ditte di Carpi era riuscito ad evadere 2 milioni per ricavi non dichiarati, e altri 400mila euro di iva.

Ancora una maxi evasione scoperta dalla guardia di finanza. Un imprenditore, titolare di due imprese di Carpi, era riuscito a non pagare 400mila euro di Iva dovuta, e soprattutto 2 milioni per ricavi non dichiarati al fisco. La compagnia carpigiana delle fiamme gialle ha scoperto che per vari anni il responsabile aveva omesso la dichiarazione dei redditi, distruggendo anche la documentazione contabile per rendere difficile ogni verifica. I militari però, grazie all’accesso domiciliare concesso dalla legge, e controlli presso le controparti commerciali, hanno ricostruito il giro di affari. Il titolare delle aziende, che svolgono lavorazioni a cartellini per l’abbigliamento, è stato denunciato.


Riproduzione riservata © 2016 TRC