in:

Rapina a mano armata nel cuore di Modena, alla filiale Unicredit all’angolo tra via Emilia Centro e via Farini. Un colpo da oltre 100 mila euro. Dipendenti e clienti sono stati chiusi nel caveau.

Una freddezza da professionisti, per un piano architettato alla perfezione. A colpire, una banda composta da 4 persone. Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri, i 4, italiani, sono entrati da un ingresso laterale, e si sono nascosti all’interno della filiale Unicredit, all’angolo tra via Farini e via Emilia Centro, a Modena. Erano circa le 16 e 20 di questo pomeriggio. Approfittando del dedalo di corridoi della banca, sono arrivati al caveau, indisturbati, in un momento in cui era aperto perché alcuni dipendenti potessero eseguire alcune operazioni contabili. Hanno estratto la pistola, vera, e l’hanno puntata contro i presenti, perché nessuno intervenisse. A quel punto hanno messo a segno il colpo. Hanno preso la cassaforte, così come le cassette di sicurezza, poi hanno chiuso tutti all’interno della camera blindata, 7 persone: due donne delle pulizie, il direttore, 3 impiegati e un cliente. Prima di uscire, sono riusciti anche a depredare il contenuto delle casse. Un colpo da oltre centomila euro, secondo le prime stime in difetto. I 4 sono riusciti a fuggire, probabilmente con l’aiuto di altri complici che disponevano di un’auto nelle vicinanze. Sono scattate le ricerche di carabinieri e polizia. I potenziali testimoni sono stati sentiti a lungo, per poter indirizzare le indagini.


Riproduzione riservata © 2016 TRC