in:

Indagini serrate per individuare i vandali che hanno danneggiato alcune aule del Liceo Muratori di Modena. E mentre il dibattito politico si accende, il questore lancia un appello agli studenti: Chi sa, parli”. I danni provocati sabato notte ammontano a 12mila euro.

Il lucchetto della porta dalla quale sono entrati i vandali del Liceo Muratori è stato tranciato dall’interno, quindi chi ha danneggiato le aule frequenta o ha comunque la possibilità di entrare nella scuola. Poche le notizie trapelate, per ora. L’impegno dal punto di vista investigativo è grande – conferma oggi il questore di Modena, Elio Graziano, che parla di ‘barbarie’ riferendosi all’incendio che ha distrutto l’aula per i disabili della scuola e altre stanze. “Io faccio un appello a tutti gli studenti e gli insegnanti: chi ha visto qualcosa ce lo faccia sapere. Serve infatti una mobilitazione generale contro un atto di inciviltà ed estrema barbarie qual è stato l’incendio dell’aula per i disabili”, ha detto il questore. L’incendio doloso in un’aula del liceo classico Muratori, ultimo di una serie di episodi analoghi, è al centro del dibattito politico. “Seria preoccupazione” – viene oggi espressa dalla senatrice del Pd Mariangela Bastico che chiede che “il liceo così come le altre scuole superiori siano dotate di dispositivi di vigilanza efficaci, come d’altronde già proposto dall’amministrazione provinciale”. E proprio in Provincia i consiglieri Demos Malavasi ed Elena Malaguti del Pd hanno presentato un’interrogazione urgente in cui si chiede “un piano di intervento che si articoli su più livelli in stretto rapporto con le forze dell’ordine e le scuole stesse”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC