in:

E’ fissata per domani mattina alle 9.30 la convalida dell’arresto del ragazzo marocchino che lunedì ha stuprato una donna in pieno giorno, sul percorso Sole di Savignano.

Si attende la convalida, davanti al gip, dell’arresto del 19enne marocchino che lunedì, in pieno giorno, ha violentato una donna di circa 40 anni. Il pm sta preparando gli atti da consegnare al giudice, corredati da tutti i riscontri dei carabinieri sull’accaduto. Convalida, che si terrà in carcere, praticamente scontata: l’accusato non ha di fatto negato la responsabilità della brutale aggressione. Il ragazzo ha aggredito la modenese mentre faceva jogging sul percorso Sole a Savignano, lunedì alle 13.30, l’ha trascinata dietro un cespuglio, l’ha minacciata di morte con un coltello, intontita con uno spray urticante poi ha abusato di lei. E’ stato arrestato dopo poche ore dai carabinieri, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima, soprattutto il particolare di uno straniero che parlava con accento campano. E il 19enne fermato, ora domiciliato a Vignola, era vissuto per qualche tempo a Napoli. La donna, ancora spaventata e sotto choc, spiega il suo avvocato Cosimo Zaccaria, ha comunque avuto la forza d’animo di denunciare subito tutto, di ricordare più particolari possibili, nonostante il ragazzo avesse tentato di intimidirla per impedirle di rivolgersi alle forze dell’ordine. Immediate, ieri, le reazioni e le condanne dell’accaduto da parte di tutto il mondo politico e istituzionale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC