in:

13 coltelli, una mazza ferrata e una catena nascosti nei cespugli del parco Amico del quartiere Braida di Sassuolo. A trovarli i carabinieri, su segnalazione di un volontario.

E’ stato un volontario dell’Associazione parco Amico e quartiere Braida, di Sassuolo, a rivolgersi a un carabiniere di quartiere ieri, mentre il militare effettuava i soliti controlli e passaggi in centro, ma anche nelle zone più critiche della città. L’uomo aveva trovato alcuni coltelli in un cespuglio accanto alle panchine del parco, noto per l’assidua presenza di spacciatori. I carabinieri hanno allora controllato e trovato altre armi bianche, alla fine un vero arsenale: 5 coltelli da cucina, anche con lama di 30 centimetri, 8 cutter, una mazza ferrata e una catena. Nessun dubbio a cosa servissero: gli spacciatori volevano avere a portata di mano armi di difesa o offesa in caso di problemi con bande concorrenti, ma anche con i clienti. Alcuni, infatti, potrebbero avere il dente avvelenato con gli spacciatori del parco. I militari hanno trovato, sempre tra i cespugli, alcune confezioni, in tutto simili alle normali dosi di droga, ma che contenevano invece banale sapone.


Riproduzione riservata © 2016 TRC