in:

Ignoti nella notte hanno tentato di dar fuoco a materiale didattico e arredi del liceo Muratori. Fortunatamente, allarme e forze dell’ordine hanno fatto fuggire gli aspiranti piromani. Nelle aule sono state trovate da 30 e 10 litri di benzina, in parte vuote.

Vandali in azione nella notte tra sabato e domenica al liceo classico Muratori, in Piazza della Cittadella, a Modena. Ignoti, forse solo due persone, si sono introdotti da una finestra nell’ala che confina con l’istituto Barozzi. Hanno accatastato gli oggetti trovati all’interno dell’edificio, materiale infiammabile come i contenitori della carta riciclata, banchi e divani, ma anche computer. L’allarme, e il pronto intervento dell’Istituto di vigilanza, hanno evitato che il tentativo andasse a buon fine. Quando i vigilantes sono giunti sul posto hanno visto due individui allontanarsi. Sentendo il forte odore di benzina hanno chiamato i soccorsi per mettere in sicurezza i locali. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri. Le forze dell’ordine hanno trovato nelle aule del piano terra e del primo piano due taniche di benzina, da 10 e trenta litri, in parte svuotate. Questa mattina la preside Rossella Bertoni ha sporto denuncia. Secondo i militari che si occupano delle indagini, l’episodio è probabilmente riconducibile ad una “bravata” da studente, piuttosto che ad un evento a sfondo minatorio. Nei dintorni delle aule interessate non sono infatti state trovate scritte o minacce. L’ultimo episodio di vandalismo al Muratori risale solo ad un paio di mesi fa, quando, all’interno dell’istituto, ignoti hanno svuotato tutti gli estintori.


Riproduzione riservata © 2016 TRC