in:

Per gelosia, con una pistola, spara alla moglie, una giovane romena, raggiungendola per fortuna solo ad una mano. E’ successo nella tarda serata di sabato a Mirandola. Finito in manette un mirandolese di 54 anni.

Forse la gelosia del marito cinquantenne nei confronti della moglie, giovane e straniera, all’origine del litigio con colpo di pistola che si è verificato ieri sera a Mirandola. E che ha portato in carcere a Modena il titolare dell’Hotel Mirandola, SZ, 54 anni, con l’accusa di tentato omicidio e lesioni aggravate, e all’ospedale la moglie di lui, 29 anni, rumena, con la mano sinistra passata da parte a parte da un proiettile. L’allarme intorno alle 23. I Carabinieri della Compagnia di Carpi intervenuti in strada Statale nord 57, dove ha sede l’albergo, hanno soccorso la donna che, sanguinante, cercava di allontanarsi a piedi dal luogo dell’aggressione. Trasportata a Baggiovara è stata sottoposta in mattinata a un intervento chirurgico. La prognosi è di 30 giorni. Ferito a sua volta, anche se in modo meno grave, il marito è stato medicato al Pronto soccorso di Mirandola e poi tradotto in carcere. Nell’appartamento i carabinieri hanno rinvenuto l’arma, una calibro 44 regolarmente detenuta dall’uomo. Sulla vicenda i due avrebbero fornito versioni discordanti: lei avrebbe accusato il coniuge di aver impugnato la pistola e di averla rivolta verso di lei, mentre lui avrebbe addossato il gesto alla consorte.


Riproduzione riservata © 2016 TRC