in:

Questa mattina la dirigenza del Modena, attraverso un comunicato stampa, ha reso noto un episodio definito “gravissimo”. Attorno alle due di notte un gruppo di ultras ha fatto irruzione all’Hotel Le Ville svegliando i calciatori con insulti e minacce.

Dopo una settimana di tensione, la sconfitta nel derby e soprattutto le scritte minacciose apparse sui muri del Bragia, questa mattina è stata la stessa dirigenza del Modena, attraverso un comunicato stampa, a rendere noto un episodio definito “gravissimo”, che va oltre le contestazioni verificatesi in precedenza. Attorno alle due di notte e per un paio d’ore, un gruppo di ultras ha fatto irruzione all’Hotel Le Ville svegliando i calciatori e costringendo alcuni di essi ad un confronto condito di insulti e minacce. Solo l’arrivo di quattro pattuglie delle forze dell’ordine è riuscito a riportare la calma. Il Modena Football club parla di “atto inqualificabile alla vigilia di una partita così importante come Modena-Lecce”. La squadra, comunque, pur turbata, ha deciso di scendere in campo per non incorrere in sanzioni sportive. Certo è – si legge nella nota stampa – che simili episodi contribuiscono ingiustamente a denigrare e disonorare l’immagine dell’intera città e di tutti i modenesi che, da sempre, sono esempio di civiltà e correttezza. Ed anche di questo, ma soprattutto dell’aspetto agonistico della partita odierna, parliamo con Filippo Marelli collegato, come sempre, in diretta con noi dallo stadio Braglia…


Riproduzione riservata © 2016 TRC