in:

Molestava la cuginetta di appena 4 anni: questa la pesante accusa per un casertano 17enne, visto da una passante nascondersi con la bimba dietro un cespuglio del parco. La donna ha subito chiamato la polizia.

La chiamata alla polizia è arrivata ieri poco dopo le 14: una donna, che stava portando a spasso il cane al parco XXII Aprile, di Modena, aveva assistito a una scena agghiacciante. Aveva due visto un adolescente assieme a una bambina appartarsi dietro a un cespuglio, insospettita li aveva seguiti. E arrivata nel punto riparato ha visto il ragazzino con i pantaloni aperti che si masturbava mentre toccava la bambina di appena 4 anni nelle parti intime. L’adolescente alle grida della passante si è rivestito in fretta balbettando che lui e la cuginetta dovevano solo fare pipì, e cominciando ad allontanarsi. Ma la scena era inequivocabile e la donna ha chiamato il 113. Gli agenti, arrivati subito sul posto, hanno seguito il percorso dei due cugini fino al palazzo dove abitavano. Saliti nell’appartamento, hanno trovato il 17enne, di origini casertane, la bambina e un altro minore, tutti affidati dai rispettivi genitori alla nonna, presente in casa. Il ragazzo è stato portato in questura, e a quel punto ha ammesso di aver toccato la cugina, raccontando di essere stato colto da un irrefrenabile impulso sessuale. L’adolescente, su ordine del tribunale dei minori di Bologna, è stato affidato a un centro di accoglienza del capoluogo regionale. La piccola, assieme all’altro cuginetto, ha passato la notte in ospedale, oggi i bambini verranno probabilmente affidati a loro volta a un altro centro di accoglienza, vista la situazione di degrado, riscontrata dalla polizia, in cui venivano allevati.


Riproduzione riservata © 2016 TRC