in:

La camera penale di Modena è pronta ad iniziative per contrastare la riforma.

Un vera catastrofe. Così gli avvocati modenesi commentano l’emendamento al disegno di legge anticorruzione presentato dal guardasigilli grillino Alfonso Bonafede per bloccare la prescrizione dopo il primo grado. Una questione che ha alzato la tensione alle stelle tra il movimento e la lega con il ministro della pubblica amministrazione l’avvocato del Carroccio Giulia Bongiorno che non ha esitato a definirla una bomba atomica capace di fare deflagrare i processi penali. Parere condiviso in pieno dai penalisti modenesi. Assurdo, sostengono i penalisti, abolire la prescrizione in Italia dove i processi arrivano a durare anche oltre dieci anni, una riforma che potrebbe mandare il tilt l’intero iter giudiziario.
Per non parlare delle pene accessorie alle sentenze di primo grado che, ricordano gli avvocati bloccano conti correnti beni e e passaporto degli imputati limitandone al massimo la libertà. La camera penale di Modena è pronta ad iniziative per contrastare la riforma.


Riproduzione riservata © 2018 TRC