in:

Tante persone questa mattina alla camera ardente per un ultimo saluti al fondatore dell’Ant, Panutti

Una vita per gli altri, per aiutare le persone ammalate per dare loro sostegno durante le cure. Si è spento, a 86 anni, il professor Franco Pannuti, oncologo, fondatore dell’Ant realtà che per 40 anni ha fornito assistenza medica gratuita a oltre 125mila persone. A diffondere la notizia è stata la stessa Fondazione Ant che ha tracciato un ritratto del professore, primario della Divisione di Oncologia dell’Ospedale Malpighi per 25 anni e anche assessore alle Politiche sociali, volontariato e scuola del Comune dal 1999 al 2004. Grande la sua dedizione per diffondere il principio di Eubiosia, intesa come insieme di qualità che conferiscono dignità alla vita, dal primo all’ultimo respiro. Forte i legame di Pannuti con i medici e i volontari della Fondazione Ant che, quando gli venne conferito un riconoscimento nella celebrazione del Capitano dell’anno nel 2016, ringraziò.
“Tutti sanno cosa ha fatto per aiutare le persone ammalate – ha dichiarato il sindaco Virginio Merola – e tutti hanno potuto apprezzare la sua umanità, la sua tenacia nel combattere la sofferenza e le sue capacità di amministratore con il sindaco Giorgio Guazzaloca”. “La sua memoria – ha aggiunto Pier Ferdinando Casini – deve diventare un punto di riferimento permanente per tutti i bolognesi”. “La scomparsa del professor lascia in tutti noi – ha concluso Gian Luca Galletti – un vuoto incolmabile”. “Gli siamo debitori di una grandissima intuizione – hanno detto il governatore Stefano Bonaccini e l’assessore regionale alla Sanità Sergio Venturi – perché per la prima volta, attraverso l’Ant, l’ospedale ha cominciato ad andare a casa dei malati, garantendo prestazioni di altissima qualità”. Folla questa mattina alla camera ardente allestita nella sede della Fondazione Ant, in via Jacopo di Paolo, aperta anche domani dalle 10 alle 14 a Palazzo d’Accursio, in Sala Tassinari. Le esequie si terranno alle 14.30 nella Cattedrale di San Pietro, a celebrare i funerali sarà monsignor Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna.


Riproduzione riservata © 2018 TRC