in:

Gli ambiti territoriali di caccia modenesi ribadiscono le regole di sicurezza dopo l’episodio verificatosi in Liguria e costato la vita a un 18enne, ucciso per errore

Dopo la morte del 18enne ligure Nathan Labolani, chi si occupa di monitorare e garantire la caccia è impegnato a prodigarsi nel ricordare le regole necessarie a ridurre al minimo ogni forma di rischio. L’Ambito Territoriale di Caccia Modena 2, area che da Nonantola sale fino all’Appennino (escluso il crinale) rappresenta l’area più vasta e riserva da sempre alla stagione venatoria un’attenzione particolare. Prima regola: colori evidenti, sia nell’abbigliamento che nella segnaletica, riferita ad aree piccole e ben definite.

Non meno importante è il periodo di caccia, anzi il giorno di caccia: quelli eletti per le battute nelle diverse aree sono chiaramente definiti. E pensati per evitare che le squadre imbraccino i fucili quando il fogliame è ancora fitto, sempre per motivi di sicurezza.

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC