in:

Il Cappello d’oro, categoria introdotta l’anno scorso e riservata ai ‘nuovi classici’, premia Imola

Sono sette quest’anno, due in più rispetto alla precedente edizione, i ristoranti al vertice della ristorazione che hanno ottenuto il massimo punteggio di cinque cappelli, secondo la guida ‘I ristoranti e i vini d’Italia 2019’ de L’Espresso, presentata oggi a Firenze. Al top dei ristoranti si conferma l’Osteria Francescana di Modena, assieme a Casadonna reale di Castel di Sangro, Le Calandre a Rubano, Piazza Duomo ad Alba, Uliassi a Senigallia, a cui si aggiungono Lido 84 di Gardone Riviera, e Hotel Rosa alpina-St. Hubertus di Badia. Il Cappello d’oro, categoria introdotta l’anno scorso e riservata ai ‘nuovi classici’ che hanno contribuito a cambiare la ristorazione italiana premia, tra gli altri, San Domenico a Imola.


Riproduzione riservata © 2018 TRC