in:

20mila persone hanno partecipato al fianco delle donne in rosa che quella lotta la stanno affrontando. Il primo a tagliare il traguardo della 5 km competitiva è stato Mamadi Kaba della Polisportiva Castenaso, prima donna Flavia Aleotti

Alla Race for the cure è davvero importante vincere, non tanto arrivare primi, ma vincere la battaglia contro il tumore al seno, quella che stanno affrontando le donne in rosa protagoniste della manifestazione organizzata da Susan G. Komen Italia. Per dare ancora più forza alla lotta, alla prevenzione e alla cura, circa 20mila persone hanno corso la 5 km partita dai Giardini Margherita, a dare il via c’erano il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e la vicesindaco di Bologna Marilena Pillati. Una marea di persone di tutte le età ha invaso le strade del centro per fare sentire meno sole le donne in rosa.

La vittoria, quella della 5 km competitiva, ha un significato più profondo anche per gli atleti. Il primo a tagliare il traguardo è stato Mamadi Kaba, della polisportiva Castenaso, che vive a Zola Predosa ed è originario della Guinea


Riproduzione riservata © 2018 TRC