in:

Si svolge domenica 23 settembre la seconda edizione della domenica ecologica extralarge che prevede limiti alla circolazione

Si svolge domenica 23 settembre la seconda edizione della domenica ecologica extralarge che prevede limiti alla circolazione dei veicoli più inquinanti in tutta l’area all’interno delle tangenziali modenesi.

Dalle 8.30 alle 18.30 nell’area del centro abitato di Modena non potranno quindi circolare i veicoli a benzina Euro 0, Euro 1 ed Euro 2; i veicoli diesel da Euro 0 a Euro 4 compreso; i veicoli a Gpl/benzina e a metano/benzina Euro 0 ed Euro 1; i ciclomotori e i motocicli Euro 0 ed Euro 1. È comunque sempre possibile, per tutti i veicoli, circolare sulle strade all’interno dell’anello delle tangenziali che conducono ai parcheggi scambiatori e alle strutture ospedaliere. E per tutta la giornata sarà anche possibile viaggiare sugli autobus di linea urbani pagando un solo biglietto di corsa semplice.

Potranno invece circolare liberamente i veicoli elettrici, gli ibridi dotati di motore elettrico e le auto con almeno tre persone a bordo (car pooling) se omologate a quattro o più posti, e con almeno due persone, se omologati a due posti. Possono circolare anche i veicoli appartenenti a persone il cui Isee sia inferiore alla soglia di 14 mila euro, entro il limite di un solo veicolo per ogni nucleo familiare. Restano valide anche le deroghe per i mezzi a servizio degli invalidi, in possesso di contrassegno; per i veicoli in servizio di emergenza, di soccorso e quelli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili. Circolano anche le auto utilizzate dai donatori di sangue, i carri funebri con i veicoli al seguito e i cortei matrimoniali. L’elenco completo delle deroghe previste e la mappa della zona interessata dai limiti alla circolazione si trovano sul sito dedicato del Comune www.comune.modena.it/liberiamolaria-modena.

La giornata, che rientra nel programma della Settimana europea della mobilità sostenibile, è una sorta di prova generale di quelle che saranno le limitazioni al traffico imposte dalla piena applicazione della manovra antinquinamento prevista dal Pair della Regione Emilia Romagna nel 2020.

La domenica ecologica XXL precede l’avvio della manovra antinquinamento 2017/2018, che prenderà il via l’1 ottobre e resterà in vigore fino al 29 marzo 2019, con limitazioni alla circolazione dei veicoli applicate dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30 all’interno dell’area delle tangenziali.

Per informazioni sulla domenica ecologica XXL è possibile telefonare all’Urp del Comune di Modena al numero 059 20312 o visitare il sito www.comune.modena.it da dove è anche scaricabile la mappa dell’area interessata dalle limitazioni alla circolazione e l’elenco delle deroghe previste. I volontari dell’associazione “Vivere Sicuri” collaboreranno con la Polizia Municipale nella diffusione delle informazioni relative alla limitazione del traffico.

Sono numerose le occasioni di incontro e le attività che domenica 23 settembre animeranno la domenica ecologica extralarge.

La prima iniziativa, dedicata ai più mattinieri, è la biciclettata ecologica per le vie della città che partirà alle 6.30 dal parco Novi Sad (a cura di Acsi e Uisp, con Conad e Decathlon). Ma sono numerose le iniziative in programma nell’arco della giornata e collocate in diversi punti del centro cittadino: dal Novi Sad, dove si svolgeranno anche le camminate di nordic walking e il 5° Gran premio di auto a pedali per bambini, a piazza Roma, aperta dalle 9 con lo yoga per grandi e piccoli; dall’Orto botanico ai Giardini ducali fino a piazza Grande, piazza Matteotti e il monastero di San Pietro.

Dalle 10, in piazza Dante, si potrà viaggiare con il Filotour per un giro turistico del centro storico, promosso da Seta, a bordo di un filobus, con partenza ogni ora fino alle 13.

Appuntamenti per tutta la giornata in piazza Roma dove dalle 10 si svolgerà l’ormai tradizionale “Asta la bici!”, l’asta di beneficienza di biciclette recuperate a cura di Ciclofficina e del Comitatissimo della Balorda. In programma anche giochi di società per tutte le età con l’associazione Città & scuola, Hatha yoga per grandi e bambini, laboratori per ragazzi e uno spettacolo di danza urbana, oltre a punti informativi sulla raccolta differenziata, a cura del Gruppo Hera, e sulla sicurezza stradale con la Polizia municipale e l’associazione Familiari e vittime della strada.

Ai Giardini pubblici, dalle 8.30 e per tutta la giornata esibizioni di petenque, una specialità del gioco delle bocce. In mattinata laboratori sulla schiacciata emiliano-romagnola con semplici ingredienti da manipolare, laboratori per piccoli ortolani, Mangiando si impara e lezioni di yoga anche per le donne in gravidanza. Nel pomeriggio il Gruppo comunale volontari della Protezione civile di Modena proporrà attività di orienteering urbano e il gruppo IncontrArti un album gigante tutto da colorare. Nel programma anche un laboratorio di aquiloni e, alle 16, tutti i bambini potranno partecipare alla pigiatura dell’uva e al laboratorio di riciclo dell’associazione Stregalibro.

Alla Galleria Europa di piazza Grande, alle 10.30 ci sarà “Mangia con gusto, fallo in modo giusto”, incontro sulle buone pratiche dell’alimentazione a cura di Rete città sane, Ausl e Coldiretti, mentre nel pomeriggio, alle 15.30, è prevista la presentazione del progetto “Bike to work” e di buone pratiche sulla mobilità sostenibile (a cura del servizio Mobilità e traffico del Comune di Modena).

Aperto nel pomeriggio, l’Orto botanico propone giochi sensoriali alla scoperta del mondo verde e, alle 16, la proiezione del docu-film “Binari”.

In piazza Matteotti, l’ormai tradizionale vetrina dei produttori agricoli Modena Km zero, il punto informativo delle Guardie ecologiche di Legambiente e quello sulle buone azioni quotidiane per il clima. Nel complesso monastico di San Pietro ci sarà, alle 15, una conversazione sulle donne di casa d’Este tra politica e devozione, e sarà possibile visitare la spezieria monastica.


Riproduzione riservata © 2018 TRC