in:

Al più presto la nuova cittadella scolastica nel campo sportivo. Il sindaco Bartolacelli: “Non siamo più soli”.

Un incontro durato quattro ore, al termine del quale è stato deciso che a a Serramazzoni verranno installati in tempi più rapidi possibili, nuovi container,  moduli possibilmente già preparati per accogliere edifici scolastici, grazie anche all’aiuto economico della regione Emilia Romagna. L’Ufficio scolastico regionale ha garantito che fornirà il personale in più che serve per attivare questa nuova struttura che, presumibilmente, verrà collocata nel campo sportivo dove il comune ha già attivato una procedura specifica, con tutti i documenti già pronti per consentire la collocazione dei container. Fino ad allora le scuole funzioneranno come già era stato deciso, e cioè con il doppio turno delle lezioni. “Finalmente non siamo più soli” – ha commentato a caldo il sindaco Bartolacelli. Il primo cittadino ha promesso che già da domani convocherà  il personale tecnico del Comune per definire nei dettagli l’arrivo dei moduli. In Prefettura per trovare una soluzione al problema della mancanza di aule a Serramazzoni, dopo il sequestro delle scuole medie e materne disposto dalla Procura di Modena, c’erano tutte le parti coinvolte: il provveditore regionale Versari, la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale  Menabue, il  sindaco di Serramazzoni,l’assessore regionale alla scuola Bianchi, tutti seduti al tavolo coordinato dal prefetto Patrizia Paba.

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC