in:

Partiranno lunedì 24 settembre i lavori per garantire la sicurezza della strada di accesso alla Fortezza di San Leo (Rimini)

Partiranno lunedì 24 settembre i lavori per garantire la sicurezza della strada di accesso alla Fortezza di San Leo (Rimini), il gioiello architettonico messo a rischio dal crollo della rupe del 27 febbraio 2014.

Il cantiere, che servirà a consolidare la porzione di rupe sottostante l’unica strada che conduce al borgo, è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con 2 milioni di euro e sarà curato dal Servizio Area Romagna dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile.

E continuerà la collaborazione con l’Università di Roma, già attiva nelle fasi di progettazione. Per approfondire la conoscenza di dettaglio delle condizioni strutturali della rupe, durante lo svolgimento delle opere saranno monitorate e analizzate le perforazioni profonde fino a 75 metri. La conclusione dei lavori è prevista per dicembre 2019.

Il dettaglio dei lavori sarà illustrato nelle prossime settimane nel corso di un convegno pubblico cui parteciperà anche l’assessore regionale alla Difesa del suolo e Protezione civile, Paola Gazzolo.

“Dal crollo del 27 febbraio 2014- spiega l’assessore-, quando dalla Rupe si staccò una parete di roccia alta 90 metri, l’impegno della Regione non si è mai fermato. In tutto, finora, sono stati messi a disposizione 6 milioni di euro per la Fortezza che è un elemento dell’identità regionale. Quello al via- prosegue Gazzolo- è un cantiere importante perché indispensabile per la piena fruizione turistica del borgo, finora garantita in via straordinaria con un servizio di navetta e un apposito percorso pedonale. La Regione però guarda già oltre: dopo il consolidamento della parete est, la prossima tappa sono gli interventi su quella rivolta a sud, già in corso di progettazione”.

“Si tratta di un passo ulteriore per il ritorno alla normalità dopo il crollo del 2014- afferma il sindaco di San Leo, Mauro Guerra-. Sarà messa in sicurezza la parte più alta del versante adriatico della Rupe, dove corre l’unica strada di accesso alla Fortezza che è motore socio-economico dell’intera comunità di San Leo. Grazie all’intenso lavoro, alle risorse e al coordinamento della Regione Emilia-Romagna- conclude il sindaco-, apre nella nostra città un altro cantiere innovativo e sfidante, caratterizzato dall’impiego delle migliori tecnologie geotecniche attualmente a disposizione”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC