in:

L’intenso traffico che in tarda mattinata ha interessato l’A1 ha fatto si che gli autogrill venissero presi d’assalto dai turisti

Da nord a sud. Da est a ovest.. città che si svuotano e strade che si riempiono. Il fine settimana prima di ferragosto conferma la situazione più tradizionale della storia dell’Italia in ferie. Esodo estivo da bollino nero con traffico, rallentamenti e code. I disagi già preventivati da società autostrade, polizia stradale e anas, si sono verificati nei tratti che dalle grandi città portano al mare o in montagna. E sin dalle prime ore della mattina è stato intenso il flusso di auto anche sulla rete autostradale dell’Emilia Romagna. Uno dei punti più critici è il raccordo A1-A14 di Casalecchio
dove lunedì è esplosa un’autocisterna. L’autostrada è aperta, ma si viaggia su una sola carreggiata e questo ha provocato rallentamenti e code a tratti da Castel San Pietro. Auto incolonnate sin dalla diramazione di Borgo Panigale con tempi di percorrenza di oltre 35 minuti prima di arrivare all’uscita Fiera: un tratto di poco più di 10 km e che in condizioni normali si attraverserebbe in 7 minuti stando alle stime di Autostrade.
E l’intenso traffico che in tarda mattinata ha interessato l’A1 ha fatto si che gli autogrill venissero presi d’assalto dai turisti in questa giornata di caldo e traffico: sosta dopo tre ore di guida sia per un caffè e sgranchire le gambe, e per permettere ai cani al seguito di fare una piccola passeggiata.


Riproduzione riservata © 2018 TRC