in:

L’uscita 15 della tangenziale di Modena ha riaperto ieri in entrambe le direzioni, in tempo per il sabato da bollino nero, ma i lavori continuano

L’uscita 15 della tangenziale di Modena ha riaperto ieri in entrambe le direzioni, in tempo per il sabato da bollino nero, ma non è finita. Autostrade per l’Italia entra infatti nella fase cruciale dei lavori per il nuovo casello di Modena Nord, con una buona notizia e una un po’ meno buona. Positivo è l’annuncio di questa mattina che il casello non chiuderà stanotte, come inizialmente annunciato; i lavori per l’installazione dei guard rail nel nuovo tratto di accesso al casello verranno infatti effettuati a traffico aperto, restringendo tuttavia la carreggiata attorno alla nuova rotatoria sorta negli ultimi giorni fino a sabato primo settembre. La fase più critica sarà quella della settimana di Ferragosto: lunedì 13 a mezzanotte e un minuto cominceranno le opere di connessione del nuovo raccordo, necessarie ad attivare la viabilità di accesso al casello rimessa a nuovo: per una settimana intera, ossia fino alla mezzanotte di domenica 19 agosto, il casello autostradale sarà chiuso in ingresso all’autostrada – in altre parole, toccherà andare a Campogalliano o a Modena Sud per imboccare l’A1. In uscita lo svincolo resterà aperto, rimandando direttamente a via Emilia Ovest – e generando probabilmente disagi simili a quelli legati alla chiusura dell’uscita 15 nei giorni scorsi. E per evitare interferenze coi mezzi in uscita dall’autostrada, nella settimana che va dal 13 al 19 agosto verrà chiuso anche lo svincolo 16 della tangenziale Pirandello, con deviazioni in particolare per chi transita in direzione Reggio Emilia. Per chi è rimasto in città, insomma, spostarsi non sarà semplice; ma Autostrade assicura che si farà il possibile perché il disagio finisca in fretta: il lavoro sarà infatti compresso su tre turni, chiudendo in una settimana opere che ne sarebbero durate almeno tre


Riproduzione riservata © 2018 TRC