in:

Lunghe code già nella mattinata sulla rete autostradale e in particolare sulla A14 tra San Lazzaro e Cesena con tempi di percorrenza oltre le 2 ore

Mentre infiamma la polemica sul Passante di mezzo, che per gli enti locali è la soluzione unica ai problemi del traffico su autostrada e tangenziale, per il Governo invece un’idea pessima da accantonare in favore di altre, il nodo bolognese si conferma troppo stretto nelle condizioni attuali. E così nel giorno dell’esodo, il primo di due bollini neri nelle previsioni del traffico stagionale, tra San Lazzaro e Cesena sulla A14 tempi di percorrenza di oltre due ore, più del doppio del normale per raggiungere la Romagna e le sue spiagge, sempre gettonatissima come anche il resto della costa adriatica, tra Marche, Abruzzo e soprattutto Puglia. Una situazione difficile, come nelle attese. Oltre alla A14, lunghe code anche nel tratto fra Piacenza e l’AutoCisa, sull’A1 Terre di Canossa e il bivio per l’A14 a Borgo Panigale, e in direzione sud fra Piacenza e Fidenza, oltre che all’imbocco della A22 per il Brennero dopo Modena nord. Il secondo bollino nero è previsto per sabato 11 agosto, mentre il bollino rosso è previsto per domani mattina. Altri bollini rossi verso le mete turistiche il pomeriggio di venerdì 10, il pomeriggio di sabato 11 e la mattina di domenica 12. Al rientro invece bollino rosso per le mattine e i pomeriggi di sabato e domenica 18 e 19, il pomeriggio di venerdì 24, mattina e pomeriggio di sabato e domenica 25 e 26, e dell’1 e 2 settembre. D’altronde, secondo le stime di Coldiretti, ci sono 21 milioni gli italiani in viaggio per le vacanze, diretti per buona parte, il 62%, verso le località di mare. Seguono appaiate le città d’arte, parchi e oasi, riserve e campagna, un po’ più staccata la montagna. Mediamente i vacanzieri quest’anno potranno godere di poco più di 11 giorni, quasi un italiano su quattro avrà tra 1 e 2 settimane, solo il 2% potrà permettersi di godere un intero mese di vacanza. Relax e gastronomia gli obiettivi principali e un occhio molto interessato al meteo che in queste ore invita a stare all’erta su temporali e trombe d’aria, che improvvisamente e senza possibilità di previsioni precise, stanno colpendo sulle tratte di viaggio e nelle mete preferite


Riproduzione riservata © 2018 TRC