in:

I bolognesi promuovono a pieni voti la decisione del Comune di Bologna di aumentare in agosto la sorveglianza nel centro storico in particolare della Fontana del Nettuno

E’ uno dei simboli di Bologna, forse il più amato dai cittadini e sicuramente dai turisti che come ricordo irrinunciabile del tour in città hanno il classico selfie ai suoi piedi. Il Nettuno, tornato a dicembre agli antichi splendori con tanto di acqua dopo un lungo lavoro di restauro, da questo inizio agosto ha dalla sua due pattuglie di agenti, in divisa e a piedi, a vigilare che nessuno decida di farsi un bagno nella fontana, come già accaduto, un bagno salato che costa dai 300 ai 500 euro di sanzione amministrativa, né che utilizzi il delicato marmo rosa come tavola improvvisata per un pranzo al sacco, o altri comportamenti impropri che possano danneggialo. La decisione dell’amministrazione comunale su proposta dall’assessore alla Sicurezza Alberto Aitini, di un controllo più stretto piace ai bolognesi.


Riproduzione riservata © 2018 TRC