in:

A Modena, da circa 30 anni, è attivo l’ambulatorio medico di Porta Aperta per offrire gratuitamente le cure di base

Diritto alla salute per tutti e cure gratuite agli indigenti. Lo prevede la nostra Costituzione ma non sempre il servizio sanitario nazionale riesce davvero a realizzare questo principio. A Modena, da circa 30 anni, è attivo l’ambulatorio medico di Porta Aperta per offrire gratuitamente le cure di base a chi non ha il medico di famiglia, principalmente stranieri senza permesso di soggiorno o in attesa di documenti, e senzatetto.
L’ambulatorio di Porta aperta distribuisce direttamente anche i farmaci.
Curare tempestivamente i malati con farmaci da pochi euro, sottolinea Venturelli, non è una spesa ma un risparmio, visto che si possono evitare dispendiosi ricoveri od interventi in emergenza ai pronto soccorso.


Riproduzione riservata © 2018 TRC