in:

10 ragazze uccise tra l’83 e il ’95 per cui si ipotizzò l’esistenza di un serial killer, il mostro di Modena, e ora c’è chi con un docufilm prova a riaprire questi casi

10 ragazze uccise in 13 anni, da Filomena Gnasso ritrovata il 15 novembre 1983 in zona Mercato Bestiame finita con cinque coltellate a Monica Abate soffocata in casa il 3 Gennaio 1995, passando per Giovanna Marchetti, Donatella Guerra, Marina Balboni, Claudia Santachiara, Fabiana Zuccarini, Antonietta Sottosanti, Anna Abbruzzese e Anna Maria Palermo. Storie di droga e di degrado, di disperazione e solitudine. Vicende che narrano l’altra faccia degli anni 80, una Modena sofferente e disperata, ma soprattutto 10 omicidi irrisolti. Cold case, come si direbbe oggi, firmati, secondo alcuni, dalla stessa mano: il mostro di Modena. Ora i giornalisti modenesi Gabriele Veronesi e Luca Bedini per Taigafilms stanno realizzando un docufilm, una vera e propria inchiesta indipendente, che sperano possa portare a riaprire quei fascicoli…Nel docufilm ci sarà spazio per le testimonianze di pm, investigatori, parenti delle vittime, giornalisti, ma gli autori per completare l’opera ora chiedono l’aiuto di tutti. Sul sito www.labbrablu.it è infatti possibile lasciare informazioni e segnalazioni.


Riproduzione riservata © 2018 TRC