in:

Circa 2 milioni e mezzo di partecipanti nell’intero fine settimana, la Notte Rosa si conferma, alla sua 13a edizione, il più importante ed originale evento estivo

Circa 2 milioni e mezzo di partecipanti nell’intero fine settimana, la Notte Rosa si conferma, alla sua 13a edizione, il più importante ed originale evento estivo italiano. Piazze e spiagge gremite, venerdì 6 luglio, dai Lidi di Comacchio a Pesaro (le Marche sono parte della festa per il quarto anno consecutivo), per i concerti di apertura del Capodanno dell’Estate Italiana, che quest’anno ha coinvolto, per la prima volta, anche numerosi borghi e castelli dell’entroterra. “Abbiamo dipinto di rosa la vita di migliaia di persone, ha spiegato Andrea Gnassi, presidente della Destinazione Turistica Romagna, La voglia di far festa insieme, in piena libertà, respingendo con il sorriso e la gioia la paura e i ‘coprifuoco’.
“Come in una ‘volata’ ciclistica ha commentato Davide Cassani, presidente di Apt Servizi, ancora una volta la grande macchina organizzativa della Notte Rosa, ha raggiunto il traguardo, offrendo agli italiani un appuntamento memorabile e unico nel suo genere
Numerose, come sempre, le star della musica che hanno “firmato”, la Notte Rosa 2018: Alvaro Soler a Rimini, Annalisa a Cattolica, Ron a Gatteo Mare, Nina Zilli a Lido degli Scacchi, nel ferrarese, Edoardo Bennato a Pesaro, il cast del Concerto di Radio Bruno Estate a Cesenatico. Il fascino e la magia della musica all’alba è proseguita con i concerti del compositore e pianista Remo Anzovino a Rimini; del gruppo “B-Quartet” a Cesenatico, con il suo spettacolo dedicato ai grandi successi del ventesimo secolo.


Riproduzione riservata © 2018 TRC