in:

La mobilitazione dell’orgoglio arcobaleno organizzata da Arcigay con le altre associazioni del Movimento Lgti

Oggi è il giorno del Bologna Pride, la mobilitazione dell’orgoglio arcobaleno organizzata da Arcigay con le altre associazioni del Movimento Lgti. Ritrovo ai Giardini Margherita e partenza alle 16.30 dell’Onda arcobaleno che quest’anno si tinge di rosso, aderendo all’appello lanciato da Libera, Anpi e Arci per fermare “L’emoragia di Umanità” come l’ha definita Don Ciotti. Tutti sono invitati a indossare una maglietta rossa come i bambini che attraversano il mediterraneo sui barconi, perché così sono più visibili in caso di naufragio. Un Onda pronta ad accogliere in un abbraccio Cathy La Torre, avvocato e attivista dei diritti Lgbti minacciata di morte sui social. Il corteo percorrerà un vero e proprio circuito dai Giardini Margherita, passando prima per viale Gozzadini, per poi arrivare in via Santo Stefano, via Farini, via Castiglione, fino al saluto sotto le Due Torri. Da lì si riparte, lungo via San Vitale, piazza Aldrovandi, Strada Maggiore, viale Carducci, via Dante Alighieri, per poi tornare ai Giardini, passando per via Santo Stefano. Il Rientri ai Giardini è previsto per le 19 e poi via alla festa con tanti spettacoli. Per queste strade il provvedimento dell’Amministrazione dispone un divieto di transito veicolare a scaglioni, valido per il tempo necessario al passaggio della parata. In questo quadro di viabilità modificata neppure gli autobus faranno eccezione. Le linee Tper, infatti, saranno deviate su percorsi alternativi.


Riproduzione riservata © 2018 TRC