in:

Istituzioni, forze dell’ordine e cittadini a Palazzo Foresto per le celebrazioni della festa della Repubblica: l’omaggio a Marco Baruffaldi

Istituzioni, forze dell’ordine e cittadini a Palazzo Foresto per le celebrazioni della festa della Repubblica, che nasceva 72 anni fa. Il prefetto Maria Patrizia Paba ha sottolineato il valore dell’unità e dopo aver letto il messaggio del presidente della repubblica ha consegnato sette onorificenze dell’ordine al merito della Repubblica Italiana ai cavalieri Roberto Antichi, Gaetano Guiducci, Marco Ferrara, Attilio Pradelli e ai commendatori Roberto Olivi Mocenigo e al questore di Modena Filippo Santarelli. Cavaliere di gran croce Flavio Zanini e poi una medaglia d’onore alla memoria di Lino Mora, deportato e internato nei lager nazisti.
Il prefetto ha voluto rendere anche omaggio al coraggio di Marco Baruffaldi, studente 22enne di Castelfranco Emilia vittima di bullismo e che ha denunciato le prevaricazioni. “I diritti devono essere uguali per tutti” ha detto il prefetto.

L’omaggio alla nascita della repubblica italiana quest’anno coincide con il sostegno da parte della sinistra modenese e delle associazioni della resistenza al presidente Mattarella. Il presidio organizzato da Anpi ha avuto luogo in piazza Torre davanti al sacrario della Ghirlandina. Presente anche il sindaco di Modena Gina Carlo Muzzarelli.
Presenti alla manifestazione pd modenese, Liberi e uguali, associazioni quali Arci, Libera, Uisp e i sindacati confederali.


Riproduzione riservata © 2018 TRC