in:

A firmare l’atto di riconoscimento della madre biologica e della co-genitrice è stato il Sindaco Virginio Merola

Il Sindaco di Bologna Virginio Merola ha firmato nei giorni scorsi l’atto di nascita di un bimbo nato sotto le Due Torri, figlio di una coppia di donne. Un atto che sancisce il riconoscimento della madre biologica e della co-genitrice. A due anni dall’approvazione, dopo lo stralcio della stepchild adoption, della legge Cirinnà sulle unioni civili sono i Comuni a decidere di colmare un vuoto normativo, che riconosca i diritti dei figli nato all’interno di coppie omogenitoriali.
E’ la prima volta che l’anagrafe del Comune di Bologna registra un bimbo figlio di due mamme, dopo i casi di Torino delle scorse settimane e del Pesarese. Un atto che tutela i diritti delle persone, a partire dai bambini sottolinea l’assessora ai diritti Lgbt Susanna Zaccaria che si è detta orgogliosa di un sindaco che non si tira mai indietro di fronte alle scelte di civiltà


Riproduzione riservata © 2018 TRC