in:

Dove ora c’è l’orologio simbolo del Diana ci sarà un muro a separare lo storico ristorante bolognese che manterrà identità e capienza

Dove ora c’è l’orologio simbolo del Diana ci sarà un muro a separare lo storico ristorante bolognese che manterrà identità e capienza con un nuovo ingresso in Via Volturno, dalla parte frontale che dà sua via Indipenedenza che sarà trasformata in un negozio di cosmesi. L’accordo con la proprietà milanese è stato raggiunto giovedì sera, una firma che ha spazzato via i timori dello sfratto del tempio della cucina bolognese che ha oltre un secolo di storia. Una storia che sarà conservata anche per il prossimo, con una mappa rivisitata.
I lavori dovrebbero cominciare a giugno e tre mesi dopo, a settembre, il Diana riaprirà la cucina.
Un menù che hanno degustato, oltre ai bolognesi anche tantissimi grandi del mondo della cultura, della politica, dello spettacolo e dello sport. Le foto che lo testimoniano troveranno posto sulle pareti del nuovo Diana


Riproduzione riservata © 2018 TRC