in:

Bologna bloccata dagli scioperi. Braccia incrociate per i tassisti, ma anche per i controllori di volo di Enav. Lungo corteo delle auto bianche, saltati 60 voli

Bologna bloccata dagli scioperi. Braccia incrociate per i tassisti, ma anche per i controllori di volo di Enav. Secondo enac in tutta Italia sono state circa 700 le cancellazioni di arrivi o partenze, 60 di questi nello scalo bolognese del Marconi. E 200 taxi hanno sfilato in corteo, nella giornata di sciopero per protestare dopo che in Comune è saltato il tavolo sull’aumento delle tariffe, “ferme da dieci anni” rivendicano i tassisti. Il lungo serpentone di auto bianche, scortato dalle forze dell’ordine è partito dal parcheggio dell’ex Manifattura Tabacchi, in via Stalingrado, verso il centro storico della città, conclusione in piazza Maggiore, davanti a Palazzo D’Accursio. La protesta è stata organizzata da Ascom Taxi, Cna Fita, Confartigianato taxi, Tsb, Uil Trasporti, Unica Taxi e Uritaxi. Il corteo si è mosso a lenta andatura e sono stati accesi fumogeni, con conseguenti disagi per la circolazione. Sono una sessantina i voli cancellati o di cui è prevista la cancellazione all’aeroporto Marconi di Bologna nel giorno dello sciopero nazionale dei controllori di volo. Per i voli, invece le cancellazioni, una trentina in arrivo e altrettanti in partenza, comunicate dalle compagnie, sono il risultato della concomitanza della protesta Enav con scioperi nazionali e locali dei lavoratori del settore dell’handling.


Riproduzione riservata © 2018 TRC