in:

Il Sulpl di Bologna, il sindacato unitario dei lavoratori della Polizia Locale, denuncia ancora una volta la mancanza di tutele

Una denuncia in piazza Verdi, nei confronti di un cittadino algerino irrregolare e con numerosi precedenti per ricettazione di una bicicletta rubata. Un’altra per un marocchino, anch’egli senza permesso di soggiorno e già noto alle forze dell’ordine, sospettato anche del furto di un telefono cellulare sempre in zona universitaria. E una terza per un parcheggiatore abusivo nigeriano che all’ospedale Maggiore stava per venire alle mani con un automobilista che accompagnava la moglie in maternità. Sono solo alcune delle operazioni effettuate la scorsa settimana dalla Polizia municipale di Bologna. A cui si aggiunge il ferimento di un agente sabato mattina al parco Lennon, che ha rimediato la frattura scomposta del setto nasale. Tutti motivi che hanno portato il Sulpl di Bologna, il sindacato unitario dei lavoratori della Polizia Locale, ha denunciare ancora una volta la mancanza di tutele per quanto riguarda la sicurezza.
I governi che si sono succeduti, dice il sindacato, hanno scaricato sempre più competenze sugli enti locali. E in Emilia Romagna la polizia Locale è sempre più impegnata sul fronte sicurezza


Riproduzione riservata © 2018 TRC